servizio_civile

È USCITO IL BANDO DI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

Scadenza 17 OTTOBRE 2019 ore 14.00.

Per avere informazioni sui requisiti e modalità di accesso scarica il
Bando Ordinario 2019

Come partecipare:
Si partecipa esclusivamente in modalità on-line, attraverso SPID, il
“Sistema Pubblico d'Identità Digitale” dell’Agenzia per l’Italia Digitale.
Sul sito https://www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili
tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.

La domanda di  partecipazione deve essere indirizzata direttamente all’ente
che realizza il progetto prescelto, specificando la sede di preferenza,
esclusivamente attraverso la piattaforma DOL, raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo
https://domandaonline.serviziocivile.it 

Sui siti web del Dipartimento https://www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it/https://www.scelgoilserviziocivile.gov.it/
è disponibile la Guida per la compilazione e la presentazione della Domanda On Line con la piattaforma DOL
L’ente ASD Gruppo Sportivo Terapeutico Anffas è inserito nel Progetto VERSO L'AUTONOMIA, di seguito una scheda di sintesi del
progetto: Verso l'autonomia scheda di sintesi

Il Servizio Civile Nazionale è un'esperienza di vita tra persone che provengono da percorsi differenti che favorisce la crescita della
personalità del singolo individuo, la capacità di adattamento e di relazionarsi con gli altri; è "Un periodo di crescita personale che
un/una giovane sceglie di fare mettendosi al servizio della società e contribuendo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del 
Paese" (UNSC).

Il Servizio Civile propone soluzioni che mirano al miglioramento della qualità della vita dei cittadini, contribuendo contemporaneamente alla crescita dei volontari e al miglioramento delle condizioni sociali di un territorio.
Gli enti accreditati, e l’A.S.D. Gruppo Sportivo Terapeutico Anffas è uno di questi, predispongono i progetti secondo le loro necessità e settori d’impiego e li presentano all’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile che li esamina. I progetti approvati vengono pubblicati in un bando per la selezione dei volontari sulla Gazzetta Ufficiale – Serie speciale concorsi.
L’aspirante volontario presenta domanda per un solo progetto presso l’ente prescelto, compilando gli appositi modelli (allegati al bando), dove inserisce i dati personali, il nome dell’ente e del progetto scelto. Alla domanda allega anche la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità, la fotocopia del codice fiscale e il curriculum con la fotocopia dei titoli in possesso (diploma, laurea, corsi di formazione ecc.).
L’ente comunica le date della selezione, seleziona i candidati, pubblica la graduatoria e trasmette i risultati all’UNSC, che procede ad inviare il contratto agli idonei selezionati. Il servizio civile dura 12 mesi e richiede un impegno di 30 ore settimanali, ovvero 1400 ore da svolgere in un anno. Il volontario ha diritto a 20 giorni di permesso e 15 giorni di malattia retribuiti.
L’esperienza di Servizio Civile non è ripetibile. Chi rinuncia, nel corso del progetto, non può più fare domanda in futuro per altri progetti e perde il diritto ai crediti formativi e all’attestato finale. Al volontario verrà erogata, nel primo mese e durante il corso di tutto il servizio, una formazione generale sul servizio civile e una specifica relativa al settore d’impiego.
Al volontario viene corrisposto mensilmente un rimborso pari a euro 433,80, accreditato, direttamente dall’UNSC sul conto corrente bancario/postale prescelto.
Per ulteriori informazioni, si può leggere la Disciplina dei rapporti tra enti e volontari del servizio civile (Circolare 30 settembre 2004) e consultare i siti www.serviziocivile.it www.coprescferrara.it